L’eresia del male

22,00

€22- pagg. 472
ISBN 9788896551745
Collana Ottante

Introduzioni di
Paolo Vian, Alfonso Marini, Felice Accrocca

«Uno dei classici della medievistica italiana  del Novecento.»

Categorie: , ,

Descrizione

Il libro

«Manselli era convinto – scrive Paolo Vian nella sua Introduzione – che l’eresia catara, una risposta all’eterno problema del male, abbia rappresentato la più grande sfida, la più insidiosa minaccia al cristianesimo medievale in Occidente. L’anti-Chiesa catara, con la sua organizzazione, con la sua capacità di persuasione, con la sua diffusione capillare, permeò molteplici espressioni della vita sociale, politica e culturale dell’Europa fra XII e XIII secolo. Poi, agli inizi del Trecento, scomparve quasi senza lasciare traccia. Di fronte a questa sparizione, Manselli tornò a interrogarsi sul ruolo dei “vinti” (come furono i Catari) nella storia: al di là della sconfitta, quale fu la loro funzione? Il vincitore, rispose lo storico, uscì trasformato dal conflitto: per vincere i Catari, “la Chiesa – scrisse Manselli nelle sue Confessioni di uno storico della spiritualità medioevale – ha dovuto approfondire e rinnovareil suo bagaglio culturale, ha dovuto modificare le sue strutture. Domenicani e francescani (…) sono una diretta conseguenza dei Catari e non minore conseguenza ne è l’Inquisizione».

 

«Ma più di tutto forse – sottolinea Manselli a conclusione del libro – attraverso il confronto, nello scontro tra gli uomini migliori, la Chiesa cattolica venne portata ad un riesame di sé stessa, a migliorarsi, a riformarsi, senza tregua, per due secoli».

A vincere il catarismo non fu tanto l’organismorepressivo dell’Inquisizione ma l’esempio di Francesco d’Assisi. Il suoCantico di frate Sole, espressione di un amore inedito per il creato,rappresentò il Vangelo anti-cataro, ispiratore di una nuova stagionedella cultura italiana e della civiltà europea.

 

Raoul Manselli (1917-1984)

Ordinario di Storia medievale a “La Sapienza” di Roma e membro dei Lincei. Il profetismo medievale e l’eresia – temi fondamentali della sua ricerca insieme agli studi francescani – sono visti come “inquietudini” che rilevano e racchiudono “un’esperienza tumultuosa all’origine della civilizzazione moderna”. Attorno alla figura di san Francesco d’Assisi, Manselli ha prodotto una serie considerevole di studi, coronati dalla biografia di San Francesco (2002). La bibliografia completa degli scritti di Raoul Manselli comprende quasi 700 titoli.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’eresia del male”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *